mercoledì 7 maggio 2014

RISOTTO CON PHILADELPHIA, SPECK e LIMONE


 


Un’idea dai gusti contrastanti dove si mescolano la freschezza del limone, l’affumicato dello speck e il gusto leggermente cremoso e fresco del Philadelphia.

Provare per credere! Questo abbinamento di sapori è ottimo anche per una pasta.

RISOTTO CON PHILADELPHIA, SPECK e LIMONE 

Per persona

1/2 bicchiere di riso

2 fettine di speck sottili

2 cucchiai di philadelphia

1/4 di cipolla

10 gr circa di burro (o 1 cucchiaio di olio)

Sale

1 grattata di buccia di limone

Parmigiano


Ho messo ad appassire la cipolla tagliata fine con lo speck tagliato a striscioline e il burro (o l'olio).


Quando il tutto è risultato appassito ma non spappolato ho aggiunto il riso  e l'ho fatto “cantare” (dicono che il riso aggiunto al soffritto di partenza quando è tostato al punto giusto…continuando a mescolare per evitare che si attacchi…produce un suono particolare…secco…e si dice che “canta”…per chi non ha orecchio diciamo che il riso è tostato al punto giusto quando diventa leggermente trasparente)...e ho portato a cottura come un normale risotto (aggiungendo acqua BOLLENTE al bisogno fino a cottura...non ho usato il brodo perchè lo speck è già abbastanza saporito).


Il riso è cotto!

A questo punto la mantecatura (che da quell'aspetto cremoso al tutto) la faccio aggiungendo il philadelphia e la grattatina di buccia di limone.


Ed eccolo qua!

2 commenti:

  1. Tesoro, grazie mille per la ricetta! Purtroppo però non la posso accettare, perchè come da regolamento sono esclusi formaggi industriali tipo Philadelphia e affini.. mi dispiace tanto!
    Ne aspetto un'altra se ti va :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara!!
      Scusami ma ho sbagliato link :)
      Ora ho messo quella giusta!!

      Elimina